Il Pastellone è un’antica tecnica veneziana, conosciuta già ai tempi dei romani e usata per realizzare pavimenti in calce naturale. Originariamente, ciottoli e argilla smaltata venivano miscelati e stesi sulla terra battuta, in modo da creare una pavimentazione impermeabile. Nei secoli, il materiale e la tecnica esecutiva si sono evoluti fino a diventare un tratto distintivo dell’architettura religiosa veneziana. Il Pastellone divenne una superficie continua composta da cocciopesto, sabbia, pozzolana e calce che, grazie a un interesse sempre maggiore per la ricerca estetica, fu arricchita dall’inserimento di scagliette o pietruzze di marmi pregiati che conferivano al pavimento uno straordinario effetto cromatico. Tipico di Venezia e impiegato soprattutto nelle case signorili, nelle ville e nei locali di prestigio del Veneto, ben presto venne proposto in tutta l’Italia. Recentemente, queste tradizionali tecniche di lavorazione sono state recuperate e trasmesse a posatori qualificati che possedevano già una profonda conoscenza della materia, delle variazioni ottenibili e delle sue molteplici applicazioni. Riscoperta e rivalutata dall’edilizia moderna, sempre più attenta alla salvaguardia ambientale ed esigente nelle prestazioni richieste, la calce trova impiego soprattutto nell’ambito della bioedilizia e della bioarchitettura perché è un materiale ecocompatibile, totalmente naturale. Il pastellone è particolarmente indicato per il restauro di edifici storici e per il rivestimento di superfici a cui si desidera conferire sia un’elevata resistenza all’abrasione che idrorepellenza. La principale caratteristica di questo pavimento, infatti, è l’alto grado di robustezza, a cui corrisponde un’estrema praticità perché richiede scarsa manutenzione e la sua durata è centenaria.

Perché scegliere un pavimento in biocalce

Il pavimento influisce in maniera considerevole sull’atmosfera e sullo stile di un ambiente. I pastelloni alla veneziana, completamente personalizzabili in colori e finiture, sono di pregevole effetto estetico, ideali nell’ambito residenziale ma anche in strutture commerciali e spazi ricettivi, sia interni che esterni. Tuttavia, per ottenere un risultato a regola d’arte, occorre avere le giuste competenze e testare la qualità dei materiali impiegati. Per questo motivo, ci siamo rivolti a un’azienda specializzata come HD System (custode di questa antica tecnica) e alla sua ampia gamma di prodotti salubri e naturali al 100% in quanto privi di additivi chimici e, al contempo, dall’elevato contenuto tecnologico.

Scegliere un pavimento in biocalce offre numerosi vantaggi:

è molto resistente alle intemperie e all’abrasione.
impermeabilizza la superficie in modo permanente.
può venire applicato direttamente su pavimenti e pareti già esistenti.
ha uno spessore ridotto che non richiede modifiche agli infissi.
è calpestabile 24 ore dopo la posa.
l’assenza di fughe e interstizi lo rendono più igienico e facile da pulire.